12 Regole per impostare un sito web ad Hoc.

RVassallo

Se vuoi cimentarti nell’impaginazione del tuo sito web, questo breve tutorial potrebbe esserti utile, perché per ottenere dei risultati soddisfacenti è necessario seguire delle regole e la creazione di un sito web non fa eccezione, è necessario quindi seguire pochi piccoli consigli, che non solo miglioreranno la qualità e la leggibilità dalle tue pagine, ma daranno anche un tocco professionale al tuo lavoro:

Premessa.
Fai tutto con calma, leggi e rileggi gli articoli, prova e riprova e prendi tutto il tempo necessario prima di pubblicare, detto ciò…

sito-web

1. Il sito dovrebbe servire più ai tuoi utenti che a te: D’accordo il sito è tuo e ti deve piacere, ma se vuoi che funzioni deve piacere anche ai tuoi utenti, una web page aziendale deve avere come primo obiettivo quello di far conoscere o vendere qualcosa.

2. Se l’utile dipende dai contenuti, il gradevole dipende dal suo aspetto: Scegli un layout adatto e non solo che piaccia a te, così come i colori che devono sottostare a regole ben precise (quelle minime del buon gusto). Fai il necessario per essere chiaro, per facilitare la navigazione e la lettura, crea coerenza tra le pagine del sito e tra il sito e i suoi contenuti. Risalta i punti vincenti del tuo prodotto e le informazioni più importanti. Fai attenzione al linguaggio e non dare nulla per scontato se ti rivolgi ad un pubblico vasto e cerca di essere invece molto preciso se ti rivolgi a utenti preparati.

3. Fai prima un progetto del sito su carta: Prima procurati i contenuti e fatti un’idea sul materiale per riempire il sito. Domandati sempre “Cosa voglio ottenere? Cosa posso offrire agli utenti?” Suddividi il materiale che hai recuperato o che pensi di utilizzare in gruppi, ognuno di essi sarà una sezione del tuo sito.

4. Investi sui contenuti: Un bel sito è visitato una volta, un sito ricco di informazioni interessanti è visitato più spesso, perché i contenuti sono la parte principale che come dicevamo, deve essere fatto per gestirli, farli trovare, metterli in evidenza. Spendi tempo per preparare contenuti originali o interessanti e non te ne pentirai.

5. L’importanza del menù: 
Senza un menù ben organizzato, far scoprire i contenuti del tuo sito diventa arduo e non si risolve solo mettendo tutto nella home page. Fai attenzione a evitare alcuni errori comuni:
 1) I Titoli. Se il titolo della pagine non è sufficientemente indicativo dei suoi contenuti, rischi che l’utente si senta spaesato e trovi difficile navigare. Non deve indovinare cosa conterrà la pagina, ma capirlo ancora prima di aprirla. 
2) Catalogare non è facile, ma se devi farlo, ad esempio per un catalogo di prodotti, cerca di seguire i siti più famosi o seguire le convenzioni adottate generalmente (per prodotto, per marca, alfabetico, per caratteristiche ecc. ecc.).

6. Pochi colori e pochi font: 
Non bisogna esagerare con i colori, scegline pochi (tre o al massimo quattro) e adeguati. Per quanto riguarda i font, due sono più che sufficienti.
 Un sito internet deve essere di facile lettura e gradevole, quindi scegli i colori e font con attenzione; per i colori valgono la comuni regole di psicologia dei colori, quindi se un sito deve essere professionale, meglio toni freddi come blu, grigi, alcuni verdi. Per un sito personale o particolarmente vivace, allora puoi usare i rossi, i gialli, colori più carichi. Il testo è meglio in nero su sfondo bianco o comunque sempre ben contrastato, non mischiare colori caldi e freddi e non esagerare: tre colori bastano.
 Per i font, i più leggibili sono l’Arial, il Verdana, il Tahoma, il Times o il Georgia.

siti-ecommerce

7. Non è un trailer di Hollywood: Evita quindi i video, le animazioni e le musiche se non sono in linea con il tuo sito. 
Un sito professionale non deve stupire gli utenti, ma dare loro quello che cercano. Mettere lunghe e pesanti animazioni o musiche che partono all’avvio del sito senza una richiesta risulta poco professionale, ma se metti video, audio, animazioni utili, allora daranno un valore in più al sito.

8. Testi brevi e leggibili: 
Online si legge in fretta, sappiamo che l’utente resta solo pochi secondi su una pagina se non trova ciò che cerca subito, pensare di riportare sul web gli stessi testi nati per la carta è un errore. Sul web si legge poco e velocemente, quindi, testi brevi e ben studiati, i titoli devono essere accattivanti. Approfondimenti e link esterni possono risultare molto più utili, usate bene gli stili mettendo in grassetto (bold) i termini più importanti, cercate di creare un testo sensato che venga colto al primo sguardo. Lasciate spazi bianchi e non ammassate i testi e le immagini, date aria alla lettura e il vostro il vostro sito apparirà pulito e professionale (non è quello che volevate)?

9. Un occhio alle immagini
: Dice il saggio, una bella foto vale più di mille parole, ciò funzione anche per internet; ma non esageriamo, esistono anche delle regole da seguire per ottimizzare una immagine sul web, non dimentichiamoci che le immagini pesano in termini di kilobyte (grandezza), quindi rendono i tempi per scaricare una pagina più lunghi. Se vuoi usare una immagine, meglio prima ridurla a dimensioni ragionevoli.

10. 
Una nota sul copyright: Non è vero che possiamo usare ogni immagine che troviamo in rete, musica o articoli , perché ogni opera pubblicata, salvo diverse indicazioni è infatti tutelata dal copyright. Molte foto che potrebbero esserti utili sono raccolte nei siti cosiddetti Stock Photo e cioè delle raccolte di immagini che sono vendute o cedute sotto precise norme di copyright.

11. Sii social: Quando il sito è finito ed è online il vero lavoro è appena cominciato, ora devi farlo conoscere.
 Per far arrivare i visitatori sulla tua pagina hai sostanzialmente due modi: o andarli a cercare o farti trovare da loro.
 Pubblicizza il tuo sito online e offline, usa tutto ciò che puoi, sii social, usa facebook, twitter, instagram e pinterest (presto un capitolo a parte per questi social), cerca newsgroup, apri un blog e non ti stancare mai di aggiornare il tuo sito web, perché un sito web non aggiornato oltre a non essere ben visto dai motori di ricerca denota anche superficialità, ricordati che il sito tuo web rispecchia le tue caratteristiche, nel bene e nel male.

12. Sfrutta le potenzialità del web: 
Internet è un mezzo potente di comunicazione e come tale va trattato. Dai agli utenti motivi per ritenerti fonte utile di informazioni, cerca di ottenere feedback, riscontri, pareri e commenti. Se vendi dei prodotti, fanne delle recensioni credibili, se sei esperto di qualcosa condividi il tuo sapere, se sei un professionista fai conoscere i lavori, se vendi fai offerte sempre nuove
, se sei un locale o un ristorante metti i tuoi menù, le tue specialità e magari un coupon di sconto per chi ha visitato il tuo sito
, pubblica foto se sei un albergo o un bed & breakfast, riporta i commenti dei tuoi ospiti, le mappe del luogo e le cose da vedere e soprattutto un listino prezzi trasparente.

Questi sono solo piccoli consigli, norme che comunque sarebbe meglio seguire e che nel loro piccolo magari non ti faranno essere primo su Google, ma daranno alle tue pagine un’aria professionale, la stessa con la quale affronti ogni giorno il tuo lavoro.

Altri Articoli