3 Strumenti da utilizzare per la promozione a Natale

Picture of Benedetta

Benedetta

marketing natalizio

Tra due settimane sarà Natale, ed è in questo momento che bisogna pubblicizzare i propri prodotti affinché le persone possano comprare nel negozio gli ultimi regali. Scegliete i canali adatti per la comunicazione e fate in modo che le persone memorizzino bene il vostro il brand.

Tra i canali più economici e rapidi per raggiungere gli utenti c’è la newsletter. Se si riesce a creare un messaggio che risalti i prodotti nel modo giusto, questo permetterà di aumentare il tasso di conversione in questa ultima parte dell’anno. La chiave è dare il giusto valore ai prodotti. Come farlo?

1.Newsletter

Innanzi tutto, quando si crea una newsletter bisogna proporre le migliori alternative, mettendo in evidenza tutti i prodotti dello shop, in base alla loro adattabilità al periodo natalizio e in base ai dati delle vendite passate. Sarebbe da fare una divisione in base all’età, alla tipologia di prodotto, al prezzo scontato o altre variabili che permettano di velocizzare la scelta da parte dell’utente.

Un’altra cosa da fare quando si crea una newsletter è quello di creare un testo breve in cui viene sottolineato il fatto che sia un’edizione limitata, inserendo una o più immagini belle del prodotto e invitando gli utenti all’acquisto diretto sul sito. Se le immagini sono a tema natalizio, questo attirerà di più l’attenzione dell’utente.

Infine, la cosa importante da inserire in una newsletter in questo periodo sono i pacchetti, nel quale vengono proposte offerte alternative che fanno leva sulla spedizione gratuita sopra un certo importo.

2. Campagne social nella tua zona

In questo periodo creare una campagna social per natale è fondamentale per aumentare le vendite. La prima cosa da fare è decorare il proprio sito. Questo aspetto sembra banale ma in realtà è molto importante e d’impatto per gli utenti.

Nel periodo natalizio il traffico online aumenta molto, quindi è importante essere presenti al meglio su più canali contemporaneamente. Successivamente è importante guardare cosa sta facendo la concorrenza, in modo da andare in direzione diversa e coinvolgere maggiormente.

I social sono quindi un luogo perfetto per stimolare decisioni di acquisto. La cosa migliore è iniziare diversi mesi prima a ragionare su come creare una campagna social di Natale, quali prodotti, servizi e offerte da lanciare in questo periodo. Ma possiamo anche velocizzare i processi creativi, se rimane poco tempo.

Si può lavorare con i followers più fedeli facendoli diventare brand ambassadors. Un aiuto lo si può ottenere dagli influencer, che possono consigliare e condizionare gli utenti nella scelta di un articolo. Si possono anche creare campagne interattive, come sondaggi e contest, per esempio chiedendo pareri o proponendo di condividere le proprie foto natalizie.

Il Natale è il periodo per avvicinare nuovi clienti e migliorare la relazione con quelli storici. Il momento in cui aspettiamo le pubblicità, che fino a poco tempo fa erano solo in tv e che ora affollano le bacheche sui canali social, come Facebook, Instagram, Twitter. Le campagne sui social permettono lo scambio di idee, feedback, foto e informazioni con i consumatori e tra gli stessi, divenendo essi stessi partecipi di un meccanismo nel quale non sono più passivi.

 

3. Il passaparola digitale sui regali di natale

Le preferenze degli utenti possono essere un ottimo suggerimento per stabilire quali prodotti promuovere maggiormente a ridosso del Natale. Whatsapp facilita la comunicazione, per questo l’importante è essere spontanei, puntando sul rapporto umano con l’interlocutore. Oggi, non si possono ignorare le app di messaggistica.

Oltre alla base di utenti in rapida crescita, queste app offrono due funzionalità chiave che i social tradizionali non offrono: personalizzazione e autenticità.

Permettono infatti di personalizzare al massimo l’esperienza e il dialogo con l’utente/cliente, e rendono autentica e vera l’azienda, sostituendo il freddo e impersonale messaggio standard a una  conversazione in tempo reale con una persona vera. WhatsApp si è rivelata molto utile per il servizio clienti, le comunicazioni one-to-one e per  le campagne di marketing non convenzionali.

Sei interessato a uno dei nostri servizi?

Contattaci per scoprire le soluzioni più adatte per la tua realtà aziendale

Oppure chiamaci direttamente per avere informazioni su costi e servizi

Tags:

Condividi:

Facebook
LinkedIn
WhatsApp
Telegram

Leggi anche