7 marketing trend per il 2021

In questo anno caratterizzato da grandi cambiamentiavere qualche punto fermo non guasta. 

A tal proposito, Deloitte Insights ha redatto il report Global Marketing Trends 2021, al fine di sintetizzare le tendenze di marketing e tecnologia previste per il 2021.

La ricerca è basata su due sondaggi: il primo svolto su quasi 2500 consumatori adulti in America, Europa, Asia e Medio Oriente; il secondo su oltre 400 dirigenti di Csuite, inclusi CMO, di società globali statunitensi. 

L’assunto finale di questo report è che fiducia e fedeltà nei marchi stanno diventando sempre più importanti e legati tra loro. 

la generale perdita di fiducia 

Una conseguenza delle turbolenze di quest’anno è che molti dirigenti hanno perso fiducia nelle loro capacità di influenzare i colleghi e avere un impatto strategico. I CMO fiduciosi sono scesi da un già bassissimo 5% al 3%, mentre i CEO da 55% a 35%. 

Dal punto di vista dei consumatori, invece, la maggior parte dei marchi avrebbe risposto in generale molto bene alla pandemia, meritando un generale aumento della lealtà verso di essi. 

I 7 trend per il marketing nel 2021

Ma quali sono le tendenze per il 2021? Principalmente ne sono state individuate 7, tutte caratterizzate dalla rottura della mentalità tradizionale ancora troppo spesso business riferita, per aprirsi al tema della soddisfazione dei bisogni umani.
Vediamo quali sono. 

  1. Scopo: i marchi che funzioneranno nel 2021 sono quelli che sanno perché esistono”. Sanno quindi chi devono servire e sono consapevoli dell’importanza degli stakeholder, facendone alleati preziosi per affrontare i cambiamenti. 
  2. Agilità: avranno successo coloro che investono in immaginazioneinnovazione e soprattutto in strategie di marketing flessibili. 
  3. Connessioni umane: creare connessioni autentiche diventa sempre più cruciale, superando in importanza l’efficienza o la velocità di commercializzazione.   
  4. Fiducia: nasce quando ciò che viene promesso è ciò che viene effettivamente dato. Per questo la comunicazione deve essere trasparente, coerente e affidabile.  
  5. Partecipazione: centrale è anche il coinvolgimento dei clienti ad un livello più profondo, raggiungibile ad esempio tramite le recensionilo scambio di consigli tra clienti o le conversazioni con il marchiosarà compito del brand favorire questo scambio. 
  6. Fusion: si pone l’attenzione sullpotenzialità che le aziende possono aumentare mettendo in piedi partnership commerciali innovative e fuori dal comune. 
  7. Trasformazione dei talenti: i team di marketing devono imparare a sviluppare nuovi modelli di talent management, così da favorire la differenziazione in un ambiente in rapido cambiamentoDiventa funzionale la creazione di un team che sappia riflettere al meglio il ruolo competitivo dell’aziendacomposto ad esempio dai responsabili delle informazioni sui dati e dai responsabili della creazione di contenuti dinamici. 

Queste tendenze rispondono alle aspettative che i consumatori hanno verso i marchi, e allo stesso tempo la maggior parte di esse è profondamente legata alla maturità tecnologica dell’organizzazione. 

Essere agili diventa un fattore centrale nella cultura aziendale, influenzando il modo di lavorare e favorendo l’acceleraziondelltrasformazione digitale. 

Sei interessato
a questo servizio?

Contatta il nostro reparto tecnico
per scoprire le soluzione più adatte
per la tua realtà aziendale

Oppure chiama direttamente per avere informazioni su costi e servizi

Sei interessato a questo servizio?

Contatta il nostro reparto tecnico
per scoprire le soluzioni più adatte
per la tua realtà aziendale

Oppure chiama direttamente per avere informazioni su costi e servizi

CONDIVIDI SU