ChatGPT su iPhone: rivoluzione per Siri con iOS 18

Picture of Pietro Bossi

Pietro Bossi

L’arrivo di ChatGPT sui dispositivi Apple segna un momento di svolta per l’interazione uomo-macchina. Presentato durante la WWDC 2024, l’integrazione del potente strumento di intelligenza artificiale di OpenAI porta con sé novità entusiasmanti e sfide interessanti, ma non è l’unica novità che arricchisce iOS 18.

Diamo un’occhiata a come ChatGPT e le nuove funzionalità di iOS 18 stanno cambiando il modo di utilizzare i nostri iPhone.

ChatGPT: un’assistente AI potenziata per Siri

Siri, l’assistente vocale di Apple, diventa ancora più intelligente grazie all’integrazione di ChatGPT. Ora in grado di dialogare con l’AI di OpenAI, Siri può fornire risposte più complete e informative alle domande degli utenti, offrendo un’esperienza di dialogo più naturale e intuitiva. Ma ChatGPT non si limita a potenziare Siri.

Con l’app dedicata, disponibile in 40 paesi (al momento non in Italia), gli utenti possono interagire direttamente con l’AI per generare testi creativi di vario genere, da poesie a script, brani musicali e altro ancora.

Un vero e proprio tocco di genio per chi ama sperimentare con le parole.

 

iOS 18: oltre ChatGPT, un mondo di novità

L’integrazione di ChatGPT è solo una delle tante novità introdotte da iOS 18. Tra le più interessanti troviamo:

  • Genmoji: Finalmente la possibilità di trasformare le tue parole in emoji! Con Genmoji, scrivere un messaggio diventa un’esperienza divertente e creativa.
  • Modalità Focus migliorata: iOS 18 porta nuove opzioni per personalizzare le modalità Focus, permettendo di creare profili ad hoc per ogni attività o momento della giornata.
  • Nuove funzioni per Messaggi: L’app Messaggi si arricchisce di nuove funzioni, tra cui la possibilità di modificare o cancellare i messaggi inviati e la creazione di thread nelle conversazioni di gruppo.
  • Wallet e Passkey: iOS 18 introduce il supporto per Passkey, un nuovo standard per l’autenticazione senza password che semplifica l’accesso ai siti web e alle app.

 

ChatGPT e iOS 18: un binomio potente, ma con qualche perplessità

Se da un lato l’integrazione di ChatGPT e le nuove funzionalità di iOS 18 promettono di migliorare notevolmente l’esperienza utente su iPhone, dall’altro sorgono alcune preoccupazioni, soprattutto in materia di privacy. L’invio di dati agli archivi di OpenAI potrebbe rappresentare un rischio per la sicurezza e la riservatezza delle informazioni personali.

Apple ha cercato di rassicurare gli utenti implementando diverse misure di sicurezza, come l’anonimizzazione dei dati e la crittografia end-to-end. Tuttavia, alcuni esperti temono che l’accordo tra Apple e OpenAI possa creare un monopolio nel campo dell’intelligenza artificiale, con conseguenze potenzialmente negative per la concorrenza e l’innovazione.

Un futuro entusiasmante, ma con la consapevolezza

L’arrivo di ChatGPT su iPhone e le nuove funzionalità di iOS 18 aprono nuove strade per l’interazione uomo-macchina e la creatività digitale. Tuttavia, è importante essere consapevoli delle implicazioni per la privacy e utilizzare le nuove funzioni con cautela.
Solo il tempo dirà se i benefici di queste innovazioni supereranno le preoccupazioni in materia di sicurezza dei dati.

Sei interessato a uno dei nostri servizi?

Contattaci per scoprire le soluzioni più adatte per la tua realtà aziendale

Oppure chiamaci direttamente per avere informazioni su costi e servizi

Tags:

Condividi:

Facebook
LinkedIn
WhatsApp
Telegram

Leggi anche