Coronavirus: crisi economica, ma non per tutti

alfonso

Se per la stragrande maggioranza del mercato il coronavirus rappresenta una vera e propria pestilenza economica, per alcuni settori può offrire paradossalmente la possibilità di incrementare il proprio giro di affari.

Vediamo quali:

Aziende di Pulizie

Molte delle società che si occupano di pulizia domestica o industriale, di spazi lavorativi come uffici, laboratori, studi professionali e strutture alberghiere, stanno vivendo un vero calo delle commesse causato dallo stop di molte società appaltatrici.

Ma c’è un elemento che forse non avevano considerato per la propria promozione e comunicazione: la sanificazione contro il Covid-19. Chi è strutturato per operare in totale sicurezza, garantendo un servizio di sanificazione efficace contro virus e batteri, può far leva su questo punto per promuoversi a produttori di beni di prima necessità, cliniche sanitarie e a tutte le altre aziende che non possono o non sono costrette a interrompere le attività, ma che necessitano di precise e continue misure igieniche per contrastare la propagazione del virus e garantire la sicurezza dei propri dipendenti e clienti.

 

Commercialisti, Caf e Consulenti del Lavoro

La crisi economica immediata ha costretto governo italiano e istituzioni europee a emanare misure straordinarie per sostenere le imprese, i dipendenti e le fasce più esposte alla crisi economica derivata dall’arresto delle attività lavorative e imprenditoriali.

Per accedere a queste agevolazioni, che favoriscono in maniera trasversale quasi tutte le categorie, è necessario percorrere tutto un iter burocratico spesso non semplice e che rende necessaria la consulenza di esperti del settore fiscale, tributario e di diritto del lavoro. In questo senso è fondamentale per le attività che operano in questo settore comunicare la possibilità di avvalersi della loro professionalità e comunicarlo efficacemente a lavoratori, imprenditori e liberi professionisti per accedere a una consulenza tempestiva.

 

Avvocati e studi Legali

La crisi del coronavirus sta creando non pochi problemi legali a molti cittadini, incappati in trasgressioni più o meno certe. La continua emanazione di decreti, autocertificazioni, comunicazioni ufficiali e fake news ha creato parecchia confusione sull’interpretazione delle norme.

L’enorme mole di sanzioni amministrative e di beghe legali creerà a breve la necessità di assistenza legale. È importante per gli studi associati e per avvocati, pubblicizzare la propria attività in sostegno ai cittadini sanzionati.

 

Ristoranti e tutti i settori capaci di flessibilità

Tutte le crisi portano a grandi cambiamenti, temporanei o di lunga durata. Costringono le attività e le persone ad adottare soluzioni di rinnovamento e di adattamento, per contrastare una possibile catastrofe economica.

La soluzione, più che nel dettaglio, sta nell’approccio: aziende in grado di modificare i propri asset comunicativi, i propri servizi e la propria offerta, dimostrando flessibilità e versatilità, saranno in grado di fronteggiare questa e altre crisi.

Pensate a chi svolge attività lavorative che si è visto costretto a chiudere. Quelle che negli ultimi anni hanno diversificato il proprio mercato, investendo nelle consegne a domicilio, oggi sfruttano un grande strumento. Anche chi non ha investito, ma riesce a modellarsi rapidamente a questo approccio, può continuare a lavorare.

Altri Articoli