Influencer marketing: Tik Tok al primo posto per numero di interazioni

Tik Tok primo social

Il Report “lnfluencer Performance Benchmarks 2022” racconta in numeri il fenomeno “influencer” con l’obiettivo di misurarne le performance e capire l’andamento generale del settore.

In merito al mondo dell’influencer marketing, il report “lnfluencer Performance Benchmarks 2022”, redatto da Buzzoole, fornisce un quadro completo della situazione attuale, realizzato e sviluppato su un campione di oltre 2 milioni di profili internazionali di influencer sulle varie piattaforme, in special modo su lnstagram, Facebook, YouTube e TikTok, con l’obiettivo di misurare i parametri guida delle performance e scegliere quindi gli lnfluencer giusti per le proprie campagne di marketing.

 

Tik Tok primo Social Mondiale

Il primo dato rilevante è che TikTok, ottiene un numero totale di interazioni per numero di post di circa il 120% in più rispetto a lnstagram. In particolare, per i micro creator su TikTok, si riesce a beneficiare del 180% in più di interazioni. Il trend generale è che rispetto allo scorso anno, si assiste a un calo delle interazioni per tutte le categorie e su tutti i social, TikTok compreso.

Un fenomeno naturale causato da un numero maggiore di contenuti rispetto alla navigazione degli utenti

Maggiore interazione percentuale per i piccoli progetti

Per quanto riguarda l’engagement rate, che misura il rapporto tra il  numero delle  interazioni e quello dei follower, l’analisi di Buzzoole evidenzia che su lnstagram i creator “principianti”  riescono a ottenere il 4,3% delle interazioni dai propri seguaci, i micro l’1,5%, i top l’1,4% e le celebrity l’1,2%. Cosa significa questo? Che i progetti giovani riescono ad attirare un’attenzione maggiore rispetto ad altri più “consumati”.

Il tracollo di Facebook

Ancora una volta, rispetto all’anno precedente, si assiste a un calo di Engagement Rate che però colpisce tutte le fasce di creator. Su Facebook in special modo, da qualche anno ormai, l’Engagement Rate non raggiunge neanche l’un percento.

I settori più in voga

Per quanto riguarda l’engagement rate, molti settori continuano a registrare buoni punti percentuali di engagement: Gaming, Hobby e tematiche Ambiental sopra il 3%; mentre su lnstagram, il settore Beauty e Fashion sono quelli che performano meglio.

Sei interessato
a questo servizio?

Contatta il nostro reparto tecnico
per scoprire le soluzione più adatte
per la tua realtà aziendale

Oppure chiama direttamente per avere informazioni su costi e servizi

Sei interessato a questo servizio?

Contatta il nostro reparto tecnico
per scoprire le soluzioni più adatte
per la tua realtà aziendale

Oppure chiama direttamente per avere informazioni su costi e servizi

CONDIVIDI SU

Alfonso Fanella

Certified Google ADS