Scrittura SEO: 10 regole per migliorare il posizionamento del tuo sito

seo-regole

La search engine optimization è un insieme di norme testuali, grafiche e di programmazione che, se rispettate, consentono alle nostre pagine web di posizionarsi all’interno della rete di ricerca per determinate parole chiave.

Erroneamente, molti pensano che la SEO riguardi esclusivamente la parte testuale di un articolo di blog o di una qualsiasi pagina del sito. In realtà Google considera diversi elementi per posizionare all’interno della rete di ricerca una pagina. Tra questi ci sono anche la velocità, la presenza di banner pubblicitari e altri elementi che ora andremo a vedere.

Come ottimizzare una pagina web? Ecco dieci semplici regole:

1 Prestate attenzione al lessico e alla forma

lessico-italiano

Quando si pubblica una pagina web, Google esamina le informazioni presenti sul nostro articolo, e tra questi la correzione ortografica e grammaticale risultano essere tra i più importanti. Altro fattore è la corretta organizzazione del testo, oltre che la capacità di informare i lettori sul tema trattato. In altre parole, siate autorevoli, corretti e precisi nelle informazioni elargite.

2 Strutturate il testo in maniera organizzata

gerarchia-titoli

Scrivere bene non basta. La scrittura web pretende una corretta organizzazione e gerarchia testuale. Ogni pagina web deve avere un solo H1 (titolo principale della pagina). A cascata dev’essere presentare almeno un h2, e diversi h3. Tutti i testi vanno inseriti come paragrafo. Non dimenticate le parole chiave. Vanno inserite nei testi e vanno inseriti anche i sinonimi in grassetto.

3 Rispettate il numero di caratteri di Meta Title e Meta Description

seo-yoast

Meta title e meta description sono gli elementi che i motori di ricerca, tra cui Google, esaminano e posizionano all’interno della SERP (search engine result page) come anteprima del sito. Il Title dev’essere non superiore ai 65 caratteri, mentre la description non superiore ai 180 caratteri. Se utilizzate un CMS come wordpress per il vostro sito, potete installare seo yoast, un plug in che facilita l’inserimento di questi elementi, conteggiando il giusto numero di caratteri con dei semafori.

4 Link building e i collegamenti con altri siti

link-building

Internet è una rete planetaria, quindi bisogna collegare ogni risultato web all’interno di un sistema di elementi interconnessi, similmente come un neurone si inserisce all’interno di un sistema di connessioni neurali. Questi collegamenti sono appunto i link, che creano dei ponti tra i siti. È dunque importante avere link in uscita verso altri siti (link esterni), o verso altre pagine all’interno del nostro sito (link interni), e anche link in entrata da altri siti. Questi elementi fanno si che Google classifichi il nostro sito come elemento dinamico e non statico, che si impegna a creare traffico verso altri siti, e qualificato da altri siti grazie ai link verso il nostro sito.

5 Ottimizzate le dimensioni delle immagini

immagini-dimensioni

Bisogna adesso considerare aspetti più tecnici. Le dimensioni delle immagini inserite nella pagina o nell’articolo incidono sulla velocità di caricamento della pagina, e questa a sua volta incide sul posizionamento della pagina web. Infatti tempi di caricamento troppo lunghi sono valutati negativamente da Google e dai motori di ricerca.

6 Evitate script e codici HTML superflui

codice-sito

La velocità del sito non è determinata soltanto dal peso delle immagini. Tutto il codice HTML, CSS e codici di monitoraggio esterni, oltre che i banner pubblicitari, determinano negativamente la velocità di caricamento di una pagina. Inoltre inserire troppi banner pubblicitari influisce negativamente sul quality score del sito. Troppa pubblicità viene interpretata dai motori di ricerca come elemento di speculazione da parte delle società proprietarie del sito, e non elemento volto a un servizio d’informazione verso gli utenti.

7 Installate Google Analytics e Search Console

analytics

Questi tool online e gratuiti di Google consentono di monitorare il traffico del sito, rintracciare le query di ricerca che attivano i risultati del nostro sito e correggere eventualmente la nostra strategia di content marketing. Inoltre search console è fondamentale per l’inserimento della site map, che consente a Google di leggere correttamente le pagine del nostro sito e la loro alberatura.

8 Individuate le parole chiave giuste

parole-chiave

Questa regole è la più semplice e difficile allo stesso tempo da seguire. La difficoltà vera infatti, non è rintracciare le parole chiave giuste per la nostra pagina, ma inserirle nella maniera corretta. Quando si scrive un testo o un titolo per il web, bisogna sempre porsi una domanda fondamentale: qual è la ricerca che può compiere l’utente per rintracciare il nostro sito? Inserite quella frase nei titoli principali. Questo aiuterà a far nascere delle corrispondenze dirette tra la ricerca e il risultato web, in maniera tale da far comparire facilmente il nostro sito.

9 Ottimizza il sito per il mobile

mobile-first

Quando si crea un sito web, lo si fa ovviamente su un computer fisso, dando priorità quasi sempre alla visualizzazione desktop. Bisogna però considerare che negli ultimi anni il traffico degli utenti si è ormai spostato quasi totalmente su mobile, lasciando a operatori e lavoratori online l’utilizzo della rete da desktop. Quindi lavorare sul nostro sito in ottica mobile first è fondamentale per aumentare il traffico sul nostro sito.

10 Ottimizza gli URL

url-ottimizzato

La struttura degli URL dev’essere organizzata conseguentemente alla struttura del sito stesso. Questo permette di rendere chiara l’alberatura del nostro sito, oltre che fornire elementi preziosi agli snipet di Google per leggere il nostro sito e posizionarlo correttamente. Se scrivete numerosi articoli, oltre alle parole chiave, inserite negli URL codici numerici unici. Questo permette di far leggere a Google il nostro articolo come un elemento web unico, senza rischio di doppioni.

La regola non scritta: affidati a una Web Agency

settimolink-web-agency-genova

Considerare tutti questi aspetti in maniera autonoma è chiaramente difficile per un’azienda che non possiede un reparto di content marketing. SettimoLink è una web agency che si occupa di scrittura di contenuti per il web. Affidati a noi per migliorare il posizionamento del tuo sito ed esternalizzare questo importante elemento della comunicazione aziendale!

Sei interessato
a questo servizio?

Contatta il nostro reparto tecnico
per scoprire le soluzione più adatte
per la tua realtà aziendale

Oppure chiama direttamente per avere informazioni su costi e servizi

Sei interessato a questo servizio?

Contatta il nostro reparto tecnico
per scoprire le soluzioni più adatte
per la tua realtà aziendale

Oppure chiama direttamente per avere informazioni su costi e servizi

CONDIVIDI SU

Alfonso Fanella

Certified Google ADS