SEO, ovvero l’arte di scrivere bene

alfonso

Scrivere un articolo per migliorare il posizionamento del tuo sito web può sembrare un affare molto complicato. Invece quello che Google richiede dai tuoi articoli è qualcosa di molto semplice: un contenuto utile e leggibile.

Chiaramente per determinare questa caratteristica i motori di ricerca analizzano alcuni parametri oggettivi. Ecco a voi qualche consiglio per scrivere dei contenuti seo friendly:

  1. Scrivete articoli da almeno 1.000 parole

Ovviamente questa è una cifra indicativa. Non ci sono regole esatte per determinare l’estensione ottimale di un articolo perché questa rispetti le regole di Google. Possiamo però fornire una percentuale: i testi devono rappresentare almeno il 10% del codice della pagina. Come riuscire a calcolarlo?

Per Fortuna ci sono tool gratuiti online che ci permettono di determinare la qualità di parole all’interno del codice HTML del nostro articolo. Tra i più utilizzati (e che a noi piace particolarmente) c’è Seo Tester Online, uno strumento facile, veloce e intuitivo. Oltre alla percentuale di testo, questo strumento ti fornisce importanti indicazioni sulla correttezza e il rispetto dei parametri fondamentali per la lettura da parte dei motori di ricerca del tuo sito.

  1. Evitate i muri di testo

Creare una struttura è importante per la leggibilità del vostro articolo. Suddividete i vostri testi in paragrafi, grandi qualche riga e anticipati sempre da un titoletto. Quando serve, e sono utili in caso di liste ed enumerazioni, utilizzate i punti elenco. Questo vi consente di alleggerire l’impatto visivo della vostra pagina e creare una migliore user experience per i vostri lettori.

  1. Utilizzate un linguaggio tecnico

Per scrivere dei contenuti che ottengano un buon posizionamento bisogna assumere un tono competente e in grado di fornire informazioni utili per gli utenti. Infatti tra i parametri che Google reputa di maggiore importanza c’è la competenza tecnica dell’autore. Più un contenuto è informativo, ricco di dettagli professionali e pertinenti, maggiori saranno le possibilità che il contenuto ottenga un buon quality score, favorendo un buon posizionamento nella rete di ricerca.

  1. Non sbagliate la grammatica

Se c’è una cosa che può fare crollare il posizionamento della vostra pagina è la mancata correttezza ortografica dell’articolo. Infatti gli strumenti che “leggono” il vostro articolo, analizzeranno accuratamente anche i contenuti testuali dal punto di vista grammaticale e ortografico. Fate attenzione ad accenti, virgole e a errori di battitura. Piccolo consiglio: non fidatevi solo dei vostri occhi. Fate rileggere il vostro articolo anche ad altre persone. Ci sarà sicuramente qualcosa che vi è sfuggito.

  1. Non cercate trucchetti. Scrivete bene e basta

Quello che è importante ricordare è che quando si scrive un articolo, bisogna pensare soltanto ad un elemento: la qualità del contenuto. Google fa un calcolo anche delle parole uniche contenute nel sito. Ripetere in continuazione dei termini per cui cerchiamo di posizionarci spesso è contro producente. La cosa importante è creare contenuti ricchi di elementi informativi, senza provare a “fregare” il motore di ricerca.

Quello di scrivere dei buoni contenuti, senza cercare di truffare il sistema, è forse il consiglio più importante. I motori di ricerca sanno bene che il rischio di una cattiva informazione è un pericolo reale nel mondo del wild web. Per questo motivo bisogna pensare come degli scrittori di settore, perché se il nostro contenuto sarà un contenuto di spessore, Google ci premierà!

Leggi gli altri nostri articoli sul nostro blog!

Altri Articoli