Un’immagine vale più di mille parole

RVassallo

Le immagini servono a comunicare.

Il saper comunicare è sempre stato sin dai primordi dell’umanità un modo per affermare le proprie idee, concetti ed emozioni.

Non a caso forse ancora prima della parola, è stata l’immagine il primo segno vero di comunicato, tangibile e comprensibile a tutti anche attraverso il tempo.

Poi venne la parola e con essa la scrittura e la comunicazione cominciò a progredire (o regredire) sino ai giorni nostri.

Ok mi dirai tutto molto interessante, ma dove vorresti arrivare prendendola così alla lontana?

Tranquillo sono già arrivato al punto, a oggi.

Oggi siamo tutti di corsa e sembra che il tempo non basti mai (eppure i giorni sono sempre di 24 ore adesso come mille anni or sono), diciamo che siamo invece più svogliati (o meglio viziati), vogliamo avere tutto e subito, trovare ciò che ci interessa senza aspettare o rimanere colpiti, ed eccoci giunti alla parte saliente dell’argomento.

 

Un’immagine vale più di mille parole

 

Quante volte abbiamo letto questa affermazione?

Scattare foto e ricavarne immagini di qualità con i mezzi che abbiamo a disposizione (gli smartphone che oramai hanno raggiunto risoluzioni da macchine fotografiche, software per l’elaborazione dell’immagine alla portata di tutti), è diventato tanto semplice quanto divertente, quindi niente scuse e, sopratutto niente immagini riprese da internet.

Il perché è presto detto, l’immagine non deve essere solo percepita come un elemento illustrativo, un “riempitivo” della pagina quando non si ha nulla da inserire.

Le immagini sono la parte che subito balza all’occhio in un sito web, sono quelle capaci di fermare l’occhio sui nostri contenuti e sono infine quelle che danno il famoso valore aggiunto al nostro sito web.

Logico che con una buona immagine ci vuole un testo appropriato di qualità, ma questo è un argomento che amplierò più avanti.

L’immagine veicola il messaggio

Una bella immagine aiuta a colmare la differenza che c’è tra l’esperienza internet e quella dal vivo, aiutandoci ad attirare l’attenzione, a creare aspettative e perché no a generare conversioni.

Attenzione però a non esagerare, soprattutto a livello di comunicazione aziendale: l’arte di emozionare il cliente/utente e far si che la sua sia un’esperienza di valore aumenta ed alimenta una buona reputazione (avremo modo ben presto di riparlare anche di reputazione on line).

 

Oggi si parla tanto di storytelling (raccontare storie per generare emozioni), perché in fondo sono le emozioni quelle che ancora fanno muovere i nostri sentimenti, ci fanno decidere per un sì o per un no, addirittura scegliere di abbandonare un sito internet a favore di un altro, se ciò che vediamo non ci appassiona.
Non è forse così?
La tua opinione per noi conta.

Raccontaci la tua esperienza: con quale cura e come scegli le immagini da pubblicare nei tuoi post, nel tuo sito? Lasciaci il tuo commento.

Non hai ancora le idee chiare e stai cercando una brand identity? Affidati a noi. Studieremo per te un’immagine che possa veicolare con un semplice sguardo la tua identità e professionalità.

Altri Articoli